Manutenzione dei serramenti: Giannotti vi consiglia come mantenere porte e finestre al meglio

Garantire lunga vita ai propri serramenti non è complicato, basta assicurarsi di tanto in tanto il buono stato della ferramenta e delle guarnizioni e pulirne i vetri con i giusti prodotti.

Detto questo, lasciateci dare giusto due consigli per mantenere al meglio l’aspetto e la funzionalità delle vostre finestre:

Manutenzione dei serramenti, ferramenta e guarnizioni

Controlli frequenti dello stato dei serramenti, soprattutto se in pvc, non sono necessari, basta una revisione annuale accurata così da assicurarsi che non vi siano parti danneggiate da riparare o, eventualmente, da sostituire.

Se le parti metalliche dovessero usurarsi o allentarsi ne risentirebbe la sicurezza della propria casa. È importante, quindi, provvedere ad una corretta manutenzione con i necessari prodotti acquistabili in qualunque ferramenta.

Una volta assicurati della corretta funzione delle parti metalliche è bene passare alle guarnizioni. La loro usura può ridurre drasticamente l’isolamento acustico e termico della casa, per cui, se dovessero apparire danneggiate, è bene provvedere con prodotti a base di silicone o sostituirle del tutto.

Manutenzione dei serramenti: La pulizia degli infissi

Quando si parla di pulizia si intende soprattutto verso le finestre più che alle porte di casa, ma nel caso fossero quest’ultime ad aver bisogno di una ripulita, allora si può agire esattamente come si farebbe con un telaio delle finestre: con una goccia di detergente per piatti in una bacinella d’acqua. È importante evitare sostanze abrasive o acide in quanto potrebbero causare scolorimenti o la comparsa di micro pori sulla superficie.

Per quanto concerne la pulizia dei vetri, anche qui la procedura è piuttosto semplice. Ricorrere all’apposito spray, un panno morbido e un po’ di olio di gomito sarà spesso più che sufficiente. Si consiglia di fare il tutto di prima mattina, così che la luce solare possa asciugare i vetri velocemente.

In caso di aloni si può risciacquare tutto con alcool o aceto e asciugare con della pelle di daino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *