I test necessari per verificare l’isolamento termico e acustico delle finestre

verificare l'isolamento termico e acustico delle finestre

Avete installato delle nuove finestre ma, invece di abbassarsi, i costi di climatizzazione sono aumentati?

Di notte, vi svegliate a causa di rumori molesti provenienti dall’esterno che, con le vostre vecchie finestre, non eravate in grado di sentire?

I casi sono 2: o i vostri nuovi infissi sono di bassa qualità, oppure non sono stati installati correttamente.

In questo articolo, vedremo alcuni rapidi test per verificare il grado di isolamento termico ed acustico delle vostre finestre. Utili per capire se i tecnici incaricati della posa hanno fatto un buon lavoro e (soprattutto) se il rivenditore vi ha fornito un prodotto conforme alle vostre richieste.

Iniziamo subito:

Test dell’accendino per verificare l’isolamento termico e acustico delle finestre

Prendete un accendino (od un fiammifero, o una candela) e accendetelo davanti alla vetrata delle vostre finestre.

Se vedete:

  • 2 fiamme vicine – Significa che il vostro infisso dispone di una vetrata singola ed ha proprietà termoisolanti molto basse.
  • 4 fiamme divise in 2 coppie equidistanti – La vostra finestra monta una normale vetrocamera ed ha prestazioni termiche ed acustiche “medie”, che rispondono agli standard del mercato.
  • 4 fiamme, tutte a distanze differenti tra loro – Nella finestra è montato un cristallo fonoisolante che protegge la casa dal frastuono proveniente dall’esterno.
  • 4 fiamme, di cui una caratterizzata da un colore particolarmente acceso – Nella vetrocamera è presente un vetro basso emissivo, che scherma l’infisso dai raggi solari.
  • 6 fiamme – Nella finestra è presente una vetrocamera tripla.

Test del foglio di carta per definire la qualità della posa

Prendete un foglietto di carta (va bene anche uno scontrino) e posizionatelo tra l’anta ed il telaio dell’infisso.

  • Se riuscite ad estrarre il foglio senza strapparlo, significa che le ante del vostro infisso non si chiudono correttamente o che le guarnizioni sono usurate.
  • Se la carta si rompe mentre cercate di estrarla, le guarnizioni si trovano ancora in buono stato e la posa è stata eseguita con perizia.

Test dei nottolini per valutare il livello di sicurezza dell’infisso

Il nottolino è il piccolo cilindro della serratura che assicura la chiusura delle ante. Gli infissi di sicurezza montano diversi nottolini, alcuni dei quali hanno una forma definita “a fungo”.

Questo test è semplicissimo: vi basterà esaminare il profilo del telaio e controllare che vi siano più riscontri di chiusura (il massimo della sicurezza è dato da 9 riscontri). Poi esaminate i nottolini uno ad uno. Nelle finestre antieffrazione, almeno due cilindri devono avere la forma “a fungo”

Per ulteriori informazioni sui test necessari per verificare l’isolamento termico e acustico delle finestre, il loro grado di sicurezza e la perizia con cui è stata eseguita la posa,  non esitate a contattarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *