Infissi a risparmio energetico per ridurre la dispersione termica in estate

Infissi a risparmio energetico per ridurre la dispersione termica in estate

La dispersione termica è il valore che indica la capacità dell’edificio di filtrare il calore e quindi di isolarsi dall’esterno. Un’abitazione con pareti ed infissi incapaci di trattenere il calore avrà temperature interne simili a quelle esterne, con notevoli disagi soprattutto durante i mesi invernali ed estivi.

Le moderne tecniche di costruzione permettono la creazione di porte e finestre capaci di garantire un isolamento climatico quasi perfetto. Detti “infissi a risparmio energetico questi elementi architettonici riducono i costi energetici e aiutano a combattere la sindrome dell’edificio malato, responsabile di numerosi disturbi respiratori e muscolari.

Infissi a risparmio energetico per edifici più sicuri

Con un veloce sopralluogo, i nostri tecnici sono in grado di definire lo “stato di salute di un edificio”. La presenza di spifferi, un basso isolamento termico degli ambienti e la presenza di muffe e funghi sulle pareti sono tutti elementi che possono diminuire la qualità della vita e provocare l’insorgere di gravi patologie. La corretta installazione di infissi a risparmio energetico vi permetterà di controllare il livello di umidità nella vostra casa, ridurrà gli spifferi e, più in generale, migliorerà la sensazione di comfort all’interno delle stanze.

infissi a risparmio energetico - Pesaro

Gli infissi a risparmio energetico riducono la fuga di calore dagli edifici e ne migliorano l’isolamento termico, nell’immagine sopra riportata si può notare come porte e  finestre permettano di “intravedere” il calore all’interno delle stanze della casa.

Come calcolare il grado di efficienza energetica dell’edificio

L’efficienza energetica della casa determina i consumi e l’inquinamento rilasciato ogni giorno dagli impianti al suo interno.

Un edifico con una classe energetica G (il livello più basso) avrà dei costi proibitivi e degli interni infestati da muffe e batteri.

Una casa della classe A e A+, al contrario, avrà dei costi energetici pari ad edifici di una metratura molto più piccola, le stanze solitamente soggette alla muffa quali bagno e cucina risulteranno molto più pulite e, anche in estate, all’interno dell’edificio non sentirete mai l’afa o il caldo eccessivo.

Affinché un’abitazione possa definirsi ad alta efficienza energetica, deve montare degli infissi realizzati con materiali di ultima generazione quali PVC e alluminio. Questi devono trovarsi sempre in perfetto stato, le loro guarnizioni devono essere cambiate con regolarità e la ferramenta va lubrificata con i materiali appositi.

Per maggiori informazioni in merito ai vantaggi offerti dagli infissi a risparmio energetico, come sempre, vi invitiamo a contattarci.

https://giannotticlaudio.it/contatti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *