Ecobonus 2019, le detrazioni per i lavori di risparmio energetico ricevono una nuova proroga

 

Proprio in questi giorni è stata diffusa la notizia che le detrazioni fiscali in merito agli interventi di risparmio energetico sono state inserite nel Ddl della legge di bilancio 2019.

Gli ecobonus, similmente a quanto definito nel 2018, consisteranno in detrazioni Irpef che oscilleranno dal 50 al 65% sulla spesa totale sostenuta per migliorare l’efficienza energetica della casa. Potranno beneficiarvi tutti i contribuenti e i titolari di reddito d’impresa che si faranno carico dei lavori riguardanti stabili di proprietà.

Gli interventi coinvolti negli Ecobonus 2019

Essendo una proroga delle detrazioni fiscali in vigore dal 2018, gli ecobonus 2019 riguarderanno gli stessi interventi atti a migliorare la classe energetica della propria abitazione. Il tetto massimo delle detrazioni saranno di:

  • 100.000 euro per gli interventi di riqualificazione energetica riguardanti l’installazione di nuovi infissi e strutture atte ad isolare la casa.
  • 60.000 euro per le opere di muratura riguardanti l’involucro dell’edificio.
  • 30.000 euro per la sostituzione degli impianti di riscaldamento con sistemi a condensazione ed a pompa di calore. Inclusi nella detrazione abbiamo anche gli impianti geotermici a bassa entalpia e, più in generale, i vari sistemi ad alta efficienza che ridurranno i costi energetici.
  • 60.000 euro per l’installazione di pannelli solari utili alla produzione di acqua calda per usi domestici ed industriali.

Come accedere alle detrazioni fiscali

L’ecobonus 2019 sarà erogato sotto forma di dieci rate annuali e sarà fornito UNICAMENTE su immobili già esistenti. Nel caso fosse richiesta, sarà necessario presentare agli uffici di competenza l’iscrizione al catasto e le ricevute di pagamento delle imposte comunali Ici o Imu.

Per accedere agli ecobonus il contribuente dovrà inviare all’ENEA, in modalità telematica, la scheda informativa degli interventi realizzati ed una copia dell’attestato di qualificazione energetica entro 90 giorni dal termine dei lavori. Nel caso i lavori riguardino più periodi d’imposta, il contribuente dovrà comunicare anche le spese effettuate nei periodi precedenti al termine dei lavori.

Vi ricordiamo che, nel caso abbiate domande riguardanti gli ecobonus 2019, potete sempre contattare lo showroom di Giannotti Infissi di Pesaro. Il nostro staff sarà a vostra completa disposizione e vi guiderà attraverso gli intricati processi delle detrazioni fiscali.

https://giannotticlaudio.it/contatti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *