Giannotti consiglia: come aumentare l’isolamento acustico della casa

 

Prestare attenzione all’inquinamento acustico all’interno della propria casa è una regola che è bene seguire se si vuole tenere uno stile di vita salutare. Se il rumore in casa supera i cinquanta decibel, infatti, si possono avvisare disturbi quali: perdita di sonno, aumento del battito cardiaco e vertigini.

In seguito vi descriveremo alcuni ottimi consigli che possono essere presi in considerazione sia da chi cerca un luogo in cui vivere silenzioso e tranquillo, sia da chi vuole essere lui, invece, ad alzare i decibel del proprio ambiente senza disturbare i vicini.

 

Buoni consigli su come aumentare l’isolamento acustico della casa,  “difendiamoci” dai vicini

 

Iniziamo subito da un problema molto comune che affligge la popolazione di tutto il mondo, isolare il proprio appartamento dai vicini. Fin troppo spesso capita di sentire il rimbombo dei tacchi della vicina al piano di sopra, le discussioni di chi condivide il nostro stesso piano o, al contrario,  essere noi stessi imputati di arrecare disturbo. Per isolare il nostro soffitto e ridurre il rumore di calpestamento si può intervenire con pannelli fonoassorbenti, molto eleganti e capaci di mettere in risalto lo stile della casa, se scelti appropriatamente.

Ben più dispendioso ma capace di offrire una soluzione definitiva è invece il controsoffitto riempito di materiali elastici, capace di assorbire qualunque vibrazione.

Nel caso fossero i nostri passi a dare fastidio, invece, la soluzione più semplice è l’utilizzo di tappeti, altrimenti si può optare per una moquette o un pavimento rivestito in legno e sughero.

Per quanto riguarda l’isolamento delle pareti, invece, la soluzione è molto più complessa.

Il primo passo per risolvere il problema è trovare la parete da cui proviene il rumore. Cosa non così semplice se si pensa che tubature, prese dell’aria o scarichi possono propagare i suoni lontano dal luogo di origine.

Una volta identificata la parete, si passa a trovare una soluzione: se questa è spoglia, appoggiarvi quadri di grandi dimensioni o del mobilio può essere sufficienti, ma se i rumori propagati sono forti allora bisogna prendere in considerazione l’utilizzo di pannelli o stucco fonoassorbente.

 

Buoni consigli su come aumentare l’isolamento acustico della casa, isolarsi dalla strada

 

Se si vive in città, allora è probabile che la fonte del rumore sia la strada, in questo caso l’unica soluzione sono infissi a vetrocamera doppia riempiti di gas Argon. Questi forniscono un’ottima protezione contro il rumore, ma nelle zone più Chiassose è bene aumentare anche il numero di vetrocamere.

Come ulteriore accorgimento, se si procede all’acquisto di nuovi infissi finalizzati alla protezione della casa dal rumore, si può verificare che le guarnizioni dei serramenti siano a memoria di forma, questo garantirà che non si deformino con il passare del tempo e permettano al suono di passare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *